tipo-1

Tipo Uno
Il Perfezionista
La personalità Idealista, Razionale, Corretta, Disciplinata, Determinata e Auto-controllata

personalita-tipo-uno

I Tipi Uno ritengono che nella vita bisogna essere bravi e comportarsi in modo corretto per essere di valore ed essere amati. In conseguenza di ciò i Tipi Uno sono persone coscienziose, responsabili, orientate al miglioramento e dotate di auto-controllo, ma possono anche essere critiche (sia verso gli altri che verso se stessi), piene di risentimento, impazienti e dotate di una severa autocritica.
Dova va l'attenzione
Su ciò che è giusto e su cosa è sbagliato  (in particolare sul correggere ciò che è sbagliato), sui valori interiori e la critica esterna, sulla fuga dal piacere, sul paragonare se stessi agli altri e sul costante autocontrollo.
Immagine del sé
Io sono (personalità)
  • Bravo
  • Giusto
  • Serio
  • Coscienzioso
  • Onesto
  • Responsabile
Io non sono (ombra)
  • Cattivo
  • Sbagliato
  • Frivolo
  • Negligente
  • Disonesto
  • Irresponsabile
Punti di forza
Costanza negli sforzi, azioni corrette, pazienza, onestà, responsabilità, attenzione al miglioramento, idealisti, meritevoli, elevati standard per sé e gli altri, impegnati, fiducia in se stessi.
Aree di sviluppo
Le aree dove gli Uno devono portare consapevolezza allo scopo di migliorare se stessi sono: l’eccessiva rigidità, il risentimento, il giudizio, la difficoltà ad adattarsi e l’eccessiva critica.
Cosa dicono gli Uno di sé stessi
“Sento sempre dentro la mia testa come una vocina che controlla i miei pensieri, le mie azioni e le mie scelte”.
“Non sopporto e mi infurio quando le persone non si comportano in modo corretto e non rispettano le regole e le buone maniere”.
“Sono sempre concentrata sul comportarmi bene e questo non mi permette di lasciarmi andare ai miei desideri ed ai possibili piaceri della vita”.
“Mi sento costantemente responsabile perché le cose in casa e sul lavoro vadano nel modo giusto”.
“Se non mi comporto bene e correttamente non potrò mai meritare la stima e l’amore degli altri”.
Meccanismo di difesa della personalità
Formazione Reattiva – Sentire un’emozione ed esprimerne il suo opposto.
La Formazione Reattiva viene usata negli Uno allo scopo di evitare il contatto diretto con la propria rabbia e per controllare le proprie emozioni e i propri istinti. In questo modo il Tipo Uno mantiene la propria immagine del sé di essere giusto e corretto. Vi è negli Uno un’incessante richiesta da parte del critico interiore di essere “bravi” che spesso blocca l’espressione dei loro sentimenti e si sostituisce ai bisogni personali.
Gli Uno cercano costantemente di rimanere allineati con i propri valori morali ed etici e resistono in modo consapevole ai propri impulsi istintivi. Il risultato è quello di una personalità rigida, contratta, che ha problemi con la repressione, la resistenza ed il controllo di sé. Spesso i Tipi Uno sono inconsapevoli della propria rigidità e dell’auto-controllo che impongono a se stessi, come sono spesso inconsapevoli della soppressione della rabbia che genera, anche a livello fisico e di postura, il proprio carattere. In molti Uno la consapevolezza della propria rabbia è avvertita in quella che loro stessi definiscono una sensazione di irritazione e risentimento.
Le Frecce del Tipo Uno
freccia-1-4Gli Uno che sono più collegati con la loro Freccia in Quattro tendono ad osservare meglio le proprie sensazioni interiori e sono quindi più introspettivi e consapevoli delle proprie emozioni. Inoltre il collegamento con il Quattro aggiunge una maggiore creatività al modo in cui gli Uno affrontano la vita ed il lavoro.
freccia-1-7Gli Uno che sono più collegati con la loro Freccia contraria nel Tipo Sette sono molto più flessibili, spontanei, innovativi, leggeri e capaci di maggior divertimento. Andare in Sette per il Tipo Uno significa che è possibile rilassarsi, diventare più malleabile, curioso e spiritoso.
Tipi Uno famosi
Franco Battiato, Hilary Clinton, “Mary Poppins”, Nelson Mandela, Mahatma Gandhi, Sant’Agostino, Harrison Ford, Margaret Thatcher, Antonio di Pietro, Al Gore, John Cleese, Martin Lutero, Ayatollah Khomeini, Jodie Foster, il sistema culturale Svizzero, Emma Thompson, Katherine Hepburn, Meryl Streep.